Agriturismi nella provincia toscana

Scelta di Case vacanze a Firenze

Dormire nel fiorentino

Gli agriturismi da queste parti, sono un tuffo nel Rinascimento. Camminare per le strade è come viaggiare indietro nel tempo, alla scoperta di luoghi nascosti e di meravigliose opere d’arte che si affacciano a ogni angolo. La culla del Rinascimento è una delle città più belle del mondo, e ogni anno muove un volume enorme di turisti, che si innamorano a prima vista della sua bellezza.

Agriturismi a Firenze e provincia

Gli appartamenti a Firenze e provincia sono una delle migliori opzioni per visitare la Toscana partendo dal suo centro pulsante. La bella Florentia, dalle cui strade sono passati artisti e letterati di ogni epoca, e che non smette di conquistare il mondo intero. Il suo successo è risaputo, per questo è sempre bene muoversi con un po’ di anticipo quando si cerca alloggio a Firenze, soprattutto durante ponti e feste comandate, per non parlare dei weekend. Chi riesce a prendersi un paio di giorni in mezzo alla settimana, in periodo di bassa stagione, aumenta la possibilità di trovare soluzioni low cost, e non sarà costretto a code interminabili per visitare i punti di interesse o per mangiare un buon lampredotto. La possibilità di soggiornare in abitazioni e hotel, sta diventando sempre più apprezzata dai turisti di tutto il mondo. Non sono in pochi quelli che apprezzano il vantaggio di non avere orari vincolanti per colazione (talvolta anche pranzo e cena) e che apprezzano di più il lusso di una vacanza in totale libertà, anche se significa rifarsi il letto ogni mattina! Non bisogna dimenticare che tra le sistemazioni offerte esistono anche altre soluzioni in campagna, soprattutto nei dintorni della città, dove passare giornate in totale relax, alternando le visite alla città con una nuotata in tutta intimità. Per chi viaggia in coppia o da solo, o per i gruppi che non hanno problemi a stringersi un po’, ci sono tanti bilocali e monolocali con ottima ubicazione. Per arrivare n macchina si può prendere l’autostrada del sole (A1), il resto della provincia è ben collegato con strade statali e strade provinciali. Per chi preferisce arrivare in aereo gli aeroporti sono Firenze, oppure Pisa (ottimo per voli low cost). Frecciarossa e Italo sono perfetti per chi vuole arrivare in treno in poco tempo. Sempre in tema ferroviario, i treni regionali e locali sono numerosi e attivi durante tutto l’anno. Questa zona di un clima tipico delle città del centro nord: inverni freddi ed estate calde. La temperatura e i cambi di stagione però, non influiscono negativamente sul volto di questa splendida città, anzi. I colori invernali e le luci soffuse le attribuiscono un fascino misterioso e ancora più intrigante.

Visitare la campagna

Quando si pensa a cosa vedere in Toscana la lista che si può stilare è davvero infinita, e una vacanza di pochi giorni non sarà mai abbastanza. Lo spirito Toscano è percepibile nelle vie della città, spesso accompagnato da un buon bicchiere di Chianti. Anche se non si amano le uscite serali, vedere questa città by night merita. Senza dubbio alcuno.

Airbnb, Booking in un solo clic

Come prenotare ? È semplice, però non bisogna commettere errori o leggerezze. Quando si tratta di vacanze è importante fare in modo che un momento di meraviglioso relax non si trasformi in un motivo in più di problemi e preoccupazioni. Ci si affida a portali con esperienza e in grado di garantire sicurezza nel sistema di prenotazione e di pagamento. C’è poi la parte di commenti degli utenti, che aiuta in fase di decisione di quale tra le varie soluzioni è meglio prendere.

ristoranti e trattorie nei dintorni

Cosa mangiare in Toscana? Risposta: la ribollita. La zuppa fiorentina più amata ed imitata é richiestissima nei ristoranti e nei locali della provincia. Nasce, come spesso accade, come un piatto di avanzi. L’ingrediente principale è il cavolo, accompagnato da pane raffermo e fagioli. Esistono varianti, ma questa è la base tradizionale. Chi dice mangiare a Firenze dice lampredotto. Il panino col lampredotto, anch’esso piatto dalle umili origini, è oggi sempre più amato e ricercato. Chi soggiorna in agriturismo deve assolutamente provare la trippa in umido, cucinata con pomodoro e pecorino grattugiato. Ancora meglio se scegliete una trattoria tipica dei dintorni, sui colli dei dintorni del capoluogo. Altra ricetta povera che spopola sempre più anche in ristoranti di alta categoria. Imperdibili anche la pappa al pomodoro e la schiacciata. Tra i vini fiorentini il più famoso è il Chianti. Della regione Toscana si possono trovare il classico Brunello di Montalcino e l’ottimo Morellino di Scansano.