Alloggi Milano

Scelta di Case vacanze a Milano

Gli affitti più economici della Capitale della moda

Stai cercando un alloggio per le tue vacanze all’ombra della Madunnina? Sei nel posto giusto: con Hundredrooms puoi comparare, in un'unica pagina, +40.000 case vacanze e appartamenti in affitto a Milano a partire da 29€ a notte! Confronta gli affitti economici e prenota ora il tuo alloggio a Milano! La città del Duomo ti aspetta, con le sue bellezze artistiche, con le sue chiese incredibili come Santa Maria delle Grazie o la Basilica di Sant’Ambrogio, ma anche con i suoi negozi e la sua vita notturna: cerca una casa vacanze sui Navigli per viverla a pieno, oppure perché no, trova affitti per brevi periodi in Tortona, per immergerti nell’area più creativa e alternative del capoluogo lombardo. Milano è tutta da scoprire, con la sua doppia anima di città moderna e tradizionale, con grattacieli come il Pirellone o il Bosco Verticale che convivono con i suoi vicoli del centro. Su Hundredrooms sei sicuro di trovare sempre gli affitti temporanei più economici del web. Ti basterà inserire le date del tuo viaggio a Milano e il numero di persone. In pochi istanti ti mostreremo le offerte di tutti i siti internet più famosi. Solo che, grazie al nostro motore di ricerca, le avrai a disposizione su una sola pagina, senza dover più perdere tempo saltando confusamente da una pagina all’altra. Confronta tutti gli appartamenti in affitto a Milano, anche da privati, e scegli il più economico e perfetto per te. Allora, sei pronto a partire? Preparati! A trovare un alloggio, nel frattempo, ci pensiamo noi!

Milano Centro e altri quartieri dove alloggiare

Fondata da una tribù celtica all’inizio del VI secolo a.C., Milano fu poi conquistata dai Romani che le diedero il nome di Mediolanum, da cui deriva il nome attuale. È attualmente il principale centro economico e industriale d’Italia, avendo costituito con Torino e Genova il cosiddetto triangolo industriale ai tempi del boom economico, oltre che la città, per così dire, più “europea” e moderna del bel paese. Milano la si ama o la si odia, senza mezze misure. Ma chi ne ha una cattiva opinione è perché probabilmente non ha mai realmente visitato questa città, con le sue bellezze artistiche e architettoniche, il suo carattere multietnico e la sua storia. Una vacanza a Milano è una scoperta continua. Ma il dilemma è sempre lo stesso: dove alloggiare a Milano? Quali sono i migliori quartieri dove prendere una casa vacanza in affitto? Ecco qualche piccolo consiglio.

  • Centro: tra la maestosa Piazza Duomo, Piazza San Babila, il Teatro alla Scala, passando per Galleria Vittorio Emanuele. Le case vacanza a Milano Centro sono le più richieste dai turisti di tutto il mondo. Qui, tra gli aperitivi delle terrazze Aperol e Campari, e lo shopping di via Torino o di via della Spiga, sei sicuro di vivere un’autentica esperienza milanese, a due passi dai suoi luoghi più emblematici.
  • Navigli: gli alloggi sui navigli sono i più ricercati soprattutto da chi vuole vivere una vacanza romantica a Milano. Siamo a sud ovest dal centro, appena fuori dalla cerchia dei Bastioni. Un appartamento in affitto sui navigli significa poter godere di lunghe passeggiate, tra bar e locali che si affollano quando scatta l’ora dell’happy hour, il classico aperitivo milanese. Esplora l’antico vico dei Lavandai, e poi la Darsena, il bacino d’acqua recentemente riaperto. Una delle zone più spettacolari di Milano, ottimo per una passeggiata romantica e per bere qualcosa, specie in una giornata di sole.
  • Tortona: siamo nei pressi di Porta Genova. La zona Tortona è il luogo ideale dove alloggiare per gli amanti della creatività e del design. Le sue vie sono un continuo alternarsi di bar e showroom. Questa zona diventa il centro di Milano ad aprile, in occasione del Salone del Mobile, con tutti gli eventi del Fuorisalone che animano queste vie.
  • Sempione: una delle zone più belle di Milano e un appartamento turistico in zona Sempione accontenterà tutti. Parco Sempione è il più grande spazio verde cittadino di Milano, incastrato tra il maestoso Castello Sforzesco e l’Arco della Pace. Davanti all’Arco tutta una serie di bar e ristoranti, uno dei cuori pulsanti della vita notturna Milanese. E poi, a due passi, c’è la Chinatown milanese, via Paolo Sarpi, la più grande d’Italia. Testimonianza viva della multietnicità di Milano, un quartiere molto carino dove passeggiare la sera e dove assaggiare ravioli e altre specialità cinesi. Una curiosità: sai qual è il cognome più diffuso a Milano? È Hu, evidentemente un cognome cinese!
  • Isola: deve il suo nome al fatto che la stazione di Porta Garibaldi, la seconda stazione più importante di Milano, avesse in passato isolato questo quartiere dal resto della città. Una zona operaia e residenziale, che recentemente ha subito una grande trasformazione che ha reso questa zona una delle più belle e suggestive di Milano. La Torre Unicredit, l’avveniristica piazza Gae Aulenti, lo spettacolare e verde Bosco Verticale. E poi, a due passi, Moscova e Corso Como, tra le zone più chic di Milano, ideali per una passeggiata, perfetti per la vita notturna, tra aperitivi e discoteche. È qui, infatti, che sorge la famosissima discoteca Hollywood.
  • Città studi e Corso Buenos Aires: una delle zone con la maggiore disponibilità di appartamenti e case vacanze a Milano. Di fronte alla Stazione Centrale, questa maxi area comprende i Giardini Indro Montanelli, il Planetario, il Museo Civico di Storia Naturale. E poi Corso Buenos Aires, tappa imperdibile per gli amanti dello shopping, a due passi da Porta Venezia. È da qui, inoltre, che si estende il cosiddetto “Quadrilatero della Moda”, il cui cuore è la centralissima via Montenapoleone. Se ancora non sai dove dormire a Milano, forse questa potrebbe essere la zona giusta.
  • Porta Romana: qua siamo nel pieno della Milano popolare e romantica, in questa zona un tempo periferica ma ormai inclusa a pieno nel Centro di Milano. “Porta Romana Bella” è una delle canzoni popolari più famose di Milano, ambientata in questa zona che sorge intorno all’Arco, costruito nel 1600 da Filippo III di Spagna, una delle sei porte della città. Oggi è una delle zone più in voga dove alloggiare a Milano.
  • Brera: quello di Brera è il quartiere più bohemien di Milano. Una delle zone più artistiche della città, tra i suoi vicoletti in pavé, dove è bello perdersi e respirare l’atmosfera di una Milano autentica. È cui che sorge la famosa Pinacoteca, oltre che ovviamente l’Accademia di Belle Arti di Brera e il mercatino di Brera, ogni terza domenica del mese. Ottima zona anche per gli aperitivi serali, con bar famosi come lo storico Jamaica.
  • San Siro: siamo a due passi dalla Scala del calcio: lo stadio Giuseppe Meazza. 80.000 posti, casa di Inter e Milan. Un appartamento a San Siro è l’ideale per gli amanti del calcio che vogliono assistere a un match di una di queste due squadre in una cornice tra le più belle del mondo. Da qualche anno anche ben collegata al centro con la nuova linea “lilla” della metropolitana. Qui, inoltre, non sarai lontano da Rho Fiera, principale polo fieristico milanese.

Quando visitare la città del Duomo

Milano è una delle città più visitate in Italia, al pari di Roma e Venezia, oltre che di altre capitali europee come Parigi e Londra. Il turismo in realtà è aumentato soprattutto in seguito all’Expo 2015, che ha letteralmente cambiato faccia a una città prima quasi solo “lavoratrice”, ora anche meta turistica. Non essendo una meta di mare, Milano ha un numero di turisti che si mantiene costante più o meno per tutto l’anno. Quindi, qual è il momento migliore per affittare una casa vacanza a Milano? I fattori da considerare sono molti. Innanzitutto le temperature: molto basse in inverno, molto alte in estate, quando il termometro arriva facilmente ai 40°. Il periodo migliore è quindi la primavera, periodo corrispondente inoltre, a metà aprile, con il Salone del Mobile: meta imperdibile per gli appassionati del design, un momento mondano davvero importante per la città. A tal proposito, va aggiunto che durante tutto l’anno a Milano non ci si annoia mai, con un’offerta di eventi e appuntamenti che costituisce sempre un buon motivo per una vacanza a Milano. Come la settimana della moda (Fashion Week), che ogni anno a settembre fa salire notevolmente la richiesta di affitti brevi a Milano. E poi la fiera dell’artigianato e gli Obej Obej a dicembre, l’Eicma, fiera motociclistica, a novembre, il festival del Fumetto a maggio e tanti altri. Senza dimenticare il Derby della Madunnina, il momento in cui si affrontano le due metà calcistiche di Milano, il Milan e l’Inter, un momento imperdibile per tutti gli appassionati di calcio del mondo. Insomma, c’è sempre un buon motivo per andare a Milano. E con un po’ di fortuna in qualsiasi momento dell’anno potrai trovare case e alloggi turistici a partire da 30€ a notte.

Il Duomo e altri luoghi emblematici

  • Duomo: il vero simbolo di Milano. Maestoso, imponente, è il più grande complesso gotico d’Italia, costruito in marmo bianco. A colpire, oltre alla sua stazza, sono la quantità di decorazioni, guglie e statue: circa 3.400. La sua costruzione, molto travagliata e durata quasi 4 secoli, ha segnato e attraversato la storia di Milano. La sua guglia più alta misura 108,5 metri, sulla cui sommità nel 1774 è stata posta la famosa statua dorata della Madonnina, altra 4 metri. La piazza in cui la costruzione è inserita, Piazza Duomo, sarà sicuramente una meta della tua vacanza. Ti consigliamo però anche una visita all’interno del Duomo e una salita ai terrazzi, dalla quale si può godere del panorama più bello sul capoluogo lombardo. L’ingresso è gratis, tutti i giorni dalle 7 alle 18.40, mentre per la salita alle terrazze il biglietto costa 12€. Una curiosità: durante la Seconda Guerra Mondiale, secondo la leggenda, gli abitanti coprivano con degli stracci la superficie dorata della madonnina, i cui riflessi potevano dare punti di riferimenti agli aerei nemici. Inutile dire che si tratta del centro nevralgico di Milano e gli appartamenti turistici vicino al Duomo sono i più ricercati dai turisti.
  • Santa Maria delle Grazie: situata in fondo a Corso Magenta, la chiesa di Santa Maria delle Grazie risale al XV secolo. Famosa soprattutto per custodire L’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, opera dipinta tra il 1495 e il 1497 proprio per ricoprire la parete di fondo di questo che era un convento domenicano. Oggi chiesa e dipinto sono Patrimonio dell’UNESCO. Un consiglio: è preferibile prenotare la visita con largo, largo anticipo.
  • Galleria Vittorio Emanuele II: il salotto di Milano, unisce Piazza Duomo con Piazza della Scala. Eleganti negozi, ristoranti e storiche pasticcerie e caffetterie animano questa galleria che, specie nel periodo di natale, diventa davvero incantevole. Più che una galleria, per la sua vastità, si dovrebbe parlare di una vera e propria piazza, di forma ottagonale. Una curiosità: potreste vedere, più o meno al centro della Galleria, alcuni turisti rotare su sé stessi. No, non sono impazziti. Come da tradizione, migliaia di turisti ogni giorno compiono un giro su stessi, in bilico sul tallone, sul toro disegnato per terra. Precisamente, in corrispondenza dei suoi… testicoli! Il motivo? Si dice che sia di buon auspicio e chi compie questo gesto è destinato a tornare, un giorno, a Milano. Va bene la leggenda, viva le tradizioni… ma povero toro!
  • Basilica di San Lorenzo: semplicemente la chiesa più antica di Milano, con origini antichissime che risalgono a quando Milano era la capitale dell’Impero Romano d’Occidente.
  • Colonne di San Lorenzo: “Andare in colonne” è una delle classiche attività serali dei giovani milanesi. Le Colonne di San Lorenzo e la loro piazza che circonda la statua dell’imperatore Costantino, sono diventati uno dei punti di riferimento della movida della città.
  • Darsena: nel 2015, in occasione dell’Expo, è stata inaugurata la Nuova Darsena, tornata ad essere il centro del divertimento milanese. Punto di incontro tra il Naviglio Pavese e il Naviglio Grande, l’atmosfera che si respira nei suoi dintorni è molto particolare. Ti suggeriamo una visita al mercato coperto di piazza XXIV Maggio, ideale per uno spuntino, oppure un aperitivo in uno dei tanti bar con tavolini esterni che popolano le sue rive.
  • Teatro alla Scala: a volte chiamato semplicemente La Scala, è il principale teatro d’opera di Milano, oltre che uno dei più prestigiosi teatri al mondo. Inaugurato nel 1778 con l’Europa riconosciuta, composta da Antonio Salieri, deve il suo nome alla chiesa di Santa Maria alla Scala, demolita per far spazio al teatro. Assistere a un balletto, un concerto o un’opera alla Scala è altamente consigliato durante la tua vacanza a Milano.
  • Basilica di Sant’Ambrogio: Sant’Ambrogio è il Santo Patrono di Milano e questa è la Basilica a lui dedicata. In questo caso siamo di fronte a una struttura in stile romanico-bizantino. Tante le leggende che circondano questa stupenda chiesa a due passi dall’Università Cattolica del Sacro Cuore. Una di queste riguarda la colonna romana che si trova in Piazza Sant’Ambrogio. Una colonna che a metà altezza possiede due fori. La leggenda vuole che quei due fori furono causati dalle corna del diavolo che, provando a tentare Sant’Ambrogio, fu scacciato da quest’ultimo… a calci nel sedere.
  • Cimitero Monumentale: vasto cimitero di 250.000 metri quadrati, inaugurato nel 1867. Qui, tra costruzioni e architetture bellissime, riposano in pace tante figure importanti della storia milanese, tra cui Alessandro Manzoni, Carlo Cattaneo, Salvatore Quasimodo, Giorgio Gaber, Gino Bramieri e tanti altri.
  • Gae Aulenti: uno degli angoli più avveniristici di Milano. Si trova a due passi della Stazione di Porta Garibaldi, nel quartiere Isola, sopraelevata di 6 metri rispetto alla strada. Progettata dall’architetto Cesar Pelli, è stata inaugurata nel 2012 ed è oggi uno dei luoghi più visitati di Milano.
  • Castello Sforzesco: questo Castello delimita l’ingresso di Parco Sempione ed è stato per anni la residenza ufficiale di una delle famiglie dominanti di Milano: gli Sforza Visconti. Oggi ospita musei importanti come i Civici Musei, una Pinaacoteca, il Museo d’Arte Antica, oltre che la Pietà Rondanini, ultimo lavoro, incompiuto, di un 90enne Michelangelo.
  • Palazzo Reale: è l’edificio che affianca il Duomo di Milano. Sede, por molti secoli, del governo della città, oggi ospita le mostre più importanti che sbarcano in città.
  • Parco Sempione: è il luogo migliore a Milano dove rilassarsi. Un enorme spazio verde, a due passi dal Castello Sforzesco. Al suo interno contiene il Palazzo dell’Arte de La Triennale, che ospita mostre durante tutto l’anno, l’Acquario Civico, l’Arena Civica e l’Arco della Pace.
  • Arco della Pace: eccolo qui, l’Arco della Pace, o semplicemente l’”Arco”, come viene chiamato dai milanesi. È una delle porte cittadine, totalmente accessibile e avvicinabile dal pubblico. La zona antistante l’Arco è uno dei luoghi principali della vita notturna, con numerosi ristoranti e bar che popolano questo tratto finale di Corso Sempione, creando un’atmosfera molto gradevole, specie nelle serate primaverili ed estive.
  • via Montenapoleone: è la via della moda milanese, insieme alla vicina via della Spiga. Non molti sanno, però, che prima delle vetrine dei grandi marchi e dei grandi stilisti, questa zona di Milano fu il cuore della rivolta delle Cinque Giornate, la gloriosa insurrezione che nel 18548 portò la città alla liberazione dal dominio austriaco. Al numero 21 si trova Palazzo Dozzio, che ricorda ancora quei giorni.
  • Pinacoteca di Brera: qui c’è tutto il talento e la maestosità dell’arte italiana. Una visita è d’obbligo se sei un amante dell’arte. Da non perdere, al suo interno, le opere di Tintoretto, di Raffaello Sanzio, di Piero della Francesca, oltre allo splendido e famoso “La cena di Emmaus” di Caravaggio.
  • Museo Archeologico di Milano: situato all’interno dell’ex convento del Monastero Maggiore di San Maurizio, questo museo è un must seen per gli appassionati di archeologia.
  • Museo nazionale della Scienza e della Tecnica: non lontano dalla Basilica di Sant’Ambrogio, questo museo è il più grande museo italiano in ambito tecnico-scientifico, con oltre 16.000 beni storici. Una visita è consigliata: divertimento e cultura per grandi e piccoli.
  • Planetario di Milano: nei giardini di Porta Venezia, sorge questa spettacolare struttura dotata di “planetario”, uno strumento che proietta e rappresenta l’immagine degli astri e i loro movimenti sulla volta celeste. Grandi e piccoli, resterete tutti incantati con il naso all’aria durante tutta la visita. Spettacolare.
  • Stadio San Siro: la Scala del Calcio, o Tempio del Calcio, è uno degli stadi più belli d’Europa. Ospita le partite in casa di Inter e Milan, e in occasione del derby dà vita a uno degli spettacoli più belli del calcio. Al suo interno ospita il museo di Inter e Milan.

A Milano con tutta la famiglia

Alloggi pet friendly

Alloggi per coppie

La cucina meneghina e come muoversi in città

La cucina milanese affonda le sue radici nel territorio e nelle antiche tradizioni contadine. Negli anni, ovviamente, con i flussi migratori che l’hanno reso la città più multietnica d’Italia, la sua offerta gastronomica è cambiata e si è internazionalizzata. Non a caso, a Milano troverete pressoché tutte le cucine d’Italia e del mondo: nella Chinatown Sarpi, ad esempio, potrete gustare i buonissimi ravioli cinesi alla famosa Ravioleria Sarpi, ormai diventata un’istituzione. Ad ogni modo, anche oggi è possibile trovare, nella moderna Milano, alcuni piatti delle tradizioni. Ecco qualche consiglio:

  • Risotto alla milanese: senza ombra di dubbio uno dei simboli di Milano. Risotto allo zafferano, con ossobuco. Se ben fatto, è un’esplosione di sapori. Assolutamente da provare durante il tuo viaggio a Milano. Dove? Al “Boeucc” di Piazza Belgioioso ne preparano uno davvero tradizionale. E quindi buonissimo.
  • Cotoletta alla milanese: anche detta “orecchio d’elefante”, questo piatto ha evidenti origini austriache. Iniziamo con lo sfatare un mito: la cotoletta alla milanese non è di pollo, bensì di maiale. È grande, con panatura croccante, solitamente servita con insalata o patatine. Secondo i puristi, va servita rigorosamente con l’osso. Un piatto che fa tornare un po’ bambini.
  • Mondeghili: sono le polpette milanese che Francesco Cherubini, nel 1839, definisce nel suo “Dizionaro Milanese-Italiano” in questo modo: specie di polpette fatte con carne frusta, pane, uovo e simili ingredienti. Un piatto dalle origini antichissime, nato dalla necessità di non sprecare nulla che portava a recuperare gli avanzi della carne in questo modo. Rigorosamente fritte nel burro, queste polpettine milanesi le potrete assaggiare, ad esempio, al ristorante “L’Altra Isola”.
  • Panzerotto di Luini: non è esattamente un piatto della tradizione, ma è ormai una vera istituzione di Milano. L’antico forno Luini, situato nei pressi del Duomo, accoglie ogni giorno centinaia di visitatori che aspettano pazientemente in fila per assaggiare questo fagottino caldo, fritto o al forno, ripieno tradizionalmente di pomodoro e mozzarella. Tra quei turisti in fila, se vuoi vivere una vera vacanza a Milano, non puoi non esserci anche tu!
  • Busecca: sarebbe la trippa alla milanese, uno dei piatti più tradizionali di Milano. Trippa, fagioli, pancetta, erbe aromatiche e formaggio. Possiamo assicurarti che non è esattamente leggera, ma sicuramente è buonissima. Da provare quella super tradizionale dell’”Antica Trattoria della Pesa”.
  • Panettone: il panetun è il dolce natalizio tipico di Milano, la cui preparazione è una vera e propria arte. Ogni anno a Milano viene incoronato il Re Panettone, e non sempre si tratta di pasticceri milanesi, per una tradizione che appartiene ormai a tutta Italia. Vi sveliamo un segreto: il panettone è buono anche “fuori stagione”!
Per quanto riguarda gli spostamenti, Milano ha una delle reti di trasporti pubblici più efficienti di Italia. La città è facilmente raggiungibile dagli aeroporti di Linate e Malpensa grazie a una serie di autobus. Malpensa, inoltre, è collegato alla città anche con un treno, il Malpensa Express, che arriva in pieno centro alla stazione Cardona. Costo del biglietto 12€. Muoversi in città è semplice e veloce. I mezzi di superficie, tram, autobus e filobus, permettono di raggiungere qualsiasi angolo del centro in qualsiasi momento. Una corsa sui tram di Milano è anche un’esperienza molto tradizionale, con molte vetture che sono ancora quelle di legno dei decenni passati. E poi la metropolitana: con le sue 4 linee, più una linea di “passante ferroviario” risulta comodissima. Il prezzo del biglietto urbano singolo è di 1,50€. La città negli ultimi anni sta diventando sempre più “bike friendly” e il comune ha messo a disposizione un sistema di bike sharing molto efficiente e utilizzato, mentre le compagnie di car sharing, anche elettriche, garantiscono un servizio efficace e a un prezzo ridotto. Pur essendo una metropoli, il centro di questa città non è poi così vasto. Il nostro consiglio, quindi, per scoprire ogni angolo di Milano e le sue bellezze più nascoste è quello di passeggiare per il centro, perdendosi nei suoi vicoli lastricati di pavè. Il modo migliore per vivere un’esperienza più autentica, direttamente dalla vostra casa vacanza o dal vostro appartamento a Milano.