Hundredrooms logo

Appartamenti e Case Vacanze a Napoli

I migliori Alloggi Vacanze a Napoli

Trova gli Alloggi più Convenienti per le tue Vacanze a Napoli

Stai cercando un appartamento o una casa vacanze a Napoli? Sei nel posto giusto! Su Hundredrooms puoi trovare su un'unica pagina tutte le offerte di case e appartamenti vacanze a Napoli! Confrontale, trova i prezzi migliori e prenota! Troverai case vacanze a Napoli, anche da privati, a partire da 29€ a notte! Napoli ti aspetta, con i vicoli magici del suo centro storico, Patrimonio Unesco. Con la sua storia multi culturale, le bellezze artistiche di Capodimonte o della Cappella di Sansevero, casa dell’incredibile Cristo Velato. Una casa vacanza a Napoli sul mare o a Posillipo ti permetterà di godere di posti incredibili come Marechiaro, mentre un appartamento economico vicino alla stazione Garibaldi ti porterà a due passi dalle attrazioni principali del centro storico. Inserisci le date del tuo viaggio nella città partenopea e il numero di persone. In pochi secondi ti mostreremo tutte le offerte di affitti a Napoli, anche da privati, in una sola pagina. Con Hundredrooms non dovrai più saltare confusamente da una pagina all’altra, ma potrai confrontare tutte le offerte del web in pochi secondo. Inoltre, avrai tutti gli appartamenti vacanze a Napoli posizionate su una mappa interattiva, per sapere sempre dove alloggiare. Potrai anche filtrarle in base ai tuoi servizi preferiti: con wi-fi, con parcheggio, con terrazza, con colazione inclusa e tanto altro. Si dice che a Napoli si piange due volte: la prima volta quando arrivi, la seconda quanto te ne vai. Sarà vero? Per scoprirlo, comincia con il trovare il tuo appartamento in affitto e preparati alle tue vacanze in una delle città più belle del mondo.

Scopri dove alloggiare a Napoli

Napoli con il suo milione di abitanti, è al centro di una delle aree metropolitane più popolose dell’Unione europea. Fu tra le città principali della Magna Grecia ed è sempre stata una delle città culturalmente ed economicamente più importanti. È la patria della pizza, nata qui e tutt’ora impareggiabile. È un punto di riferimento della storia della musica, del teatro, del cinema. Un viaggio a Napoli significa immergersi in un concentrato di storia, archeologia e cultura incredibile, che non fa altro che esaltare la bellezza di alcuni luoghi spettacolari, come il Lungomare Caracciolo o le sue chiese. Una città che spesso ha avuto problemi e contraddizioni, ma una cosa è certa: ti innamorerai di lei e della sua gente, sempre aperta, disponibile e di buon umore. Ci sentiamo di dire che Napoli è una città da vedere almeno una volta nella vita, motivo per cui l’affluenza di turisti aumenta ogni anno. Oggi è una delle città più visitate d'Italia. Napoli, inoltre, può essere una buona base per raggiungere le altre località come Pompei, la Costiera e il Cilento. E questa città risponde bene alla domanda, con una vasta disponibilità di alloggi: appartamenti vacanze. E se ancora non sai dove alloggiare a Napoli, eccoti qualche consiglio.

  • Casa Vacanze Napoli Centro: gli appartamenti nel centro storico sono tra i più ricercati a Napoli, sia per la bellezza del centro stesso, annoverato tra i patrimoni dell’umanità secondo l’UNESCO, sia per la vicinanza di luoghi turistici da vedere, come la leggendaria Spaccanapoli, San Gregorio Armeno, il Duomo e, un po’ più in là, Piazza Plebiscito, il Teatro San Carlo, il Maschio Angioino. E poi le chiese: Napoli viene definita “città delle cinquecento cupole” e gran parte di esse si trovano in questa zona. Tra tutte ricordiamo la Chiesa di San Gennaro, Santa Chiara e la Cappella di Sansevero. Probabilmente la mossa strategica migliore potrebbe essere quella di cercare un appartamento nei pressi di Piazza Dante. Anche per chi ama la vita notturna, il centro storico è una delle zone perfette, con Piazza Bellini che è ormai uno dei luoghi di ritrovo preferiti di giovani e studenti da tutto il mondo.
  • Chiaia: incastrato tra il lungomare e il centro storico, il posto giusto dove cercare una casa vacanza in affitto per alloggiare in uno dei quartieri più esclusivi di Napoli. Un contesto meno caotico, con molto verde e tante boutique, ristoranti e negozi. In questa zona è molto alta la concentrazione di alloggi, una buona soluzione per godere in tutta tranquillità del centro di Napoli.
  • Quartieri Spagnoli: è uno dei quartieri storici della città, il posto giusto dove cercare un appartamento vacanze per vivere un’esperienza più autentica e popolare della città partenopea. Perché si chiamano così? Perché nacquero con l’obiettivo di trovare una sistemazione ai tanti militari presenti all’epoca in città. In passato erano un luogo molto malfamato, oggi invece sono una delle perle della città, ricca di gioielli architettonici nascosti tra i suoi vicoli.
  • Vomero e Posillipo: i due quartieri situati sulla collina della città. Sono le zone più chic e prestigiose della città, perfette per una villa vista mare: da qui i panorami sono incredibili, davvero. Ovviamente sono i quartieri un po’ più cari di Napoli, particolarmente consigliati se siete amanti dello shopping. Ben collegati con il centro, soprattutto il Vomero, grazie alla funicolare.
  • Fuorigrotta: quartiere residenziale, ben collegato con il centro. Sempre tranquillo, o quasi… sì, perché qui si trova lo Stadio San Paolo, casa del Napoli, vero amore della città. Quando gioca il Napoli, i boati del San Paolo fanno letteralmente tremare la zona vicina. Uno spettacolo.
  • Garibaldi: a due passi dalla stazione, questo quartiere, un tempo malfamato, è stato fortemente ristrutturato e rivalutato e oggi costituisce una soluzione molto comoda per alloggiare durante le tue vacanze a Napoli, più economica rispetto alle zone di cui ti abbiamo parlato in precedenza.

Storia, arte e cultura: i tesori di Napoli

  • Cappella Sansevero e Cristo Velato: la Cappella di Sansevero è un edificio sconsacrato, in stile barocco napoletano, situato a due passi da Spaccanapoli, in pieno centro storico. La bellezza principale della chiesa, però, sta nel suo Cristo Velato, scultura di Giuseppe Sanmartino. È semplicemente incredibile. Rappresenta Cristo morto, disteso su un materasso, ricoperto da un lenzuolo velato. La precisione delle pieghe è pazzesca, ti sembrerà di avere di fronte un vero lenzuolo. Un’esperienza sensoriale magnifica. Se alloggi in un B&B nel centro antico di Napoli, avrai la fortuna di stare a due passi da questo capolavoro.
  • Castel dell’Ovo: alla fine del lungomare Caracciolo, partendo dal quartiere Mergellina, si arriva a questo castello sul mare. Costruito sull’isolotto di tufo di Megaride è uno dei castelli più antichi di Napoli. Il suo nome deriva dalla leggenda secondo cui Virgilio pose, nei suoi sotterranei, un uovo che, una volta rotto, avrebbe causato sciagure per la città. Castel dell’Ovo, grazie alla sua posizione e alla sua maestosità è certamente uno dei simboli di Napoli.
  • Lungomare Caracciolo: semplicemente una delle passeggiate più belle del mondo. Ovviamente i prezzi delle case vacanze nei pressi del Lungomare sono un po’ più alti, con un prezzo medio per notte che si aggira intorno ai 38€. Sempre animato da eventi e manifestazioni di ogni tipo, oltre che da bar e ristoranti in cui gustare le specialità gastronomiche di Napoli, questo lungomare di 3 chilometri è uno dei luoghi più affascinanti della città, soprattutto grazie alla vista stupenda che offre sul golfo di Napoli. Da qui, infatti, si vede il Castel dell’Ovo con, sullo sfondo, il mare, Capri, il Vesuvio e il promontorio di Posillipo. E ti pare poco?
  • Piazza del Plebiscito: è la piazza principale di Napoli, situata al termine di via Toledo e a due passi dal Lungomare. È una delle piazze più grandi d’Italia grazie ai suoi 25.000 metri quadrati di estensione. Al suo interno contiene alcuni degli edifici più importanti della città, come la Basilica Reale Pontificio di San Francesco di Paola, la Statua equestre di Ferdinando I, la Statua di Carlo III e il Palazzo Reale di Napoli. Il nome deriva dal plebiscito con cui, il 21 ottobre 1860 l’Italia Meridionale, all’epoca parte del Regno delle Due Sicilie, si univa al Piemonte dei Savoia.
  • Museo archeologico: uno dei più antichi e importanti del mondo. Facilmente raggiungibile con i mezzi, situato nei pressi della stazione Cavour, costituisce una delle attrazioni da non perdere, specie per gli appassionati di arte e archeologia. Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19.30, il prezzo del biglietto è di 12€ (potrebbe cambiare, tenete sempre d’occhio il sito ufficiale!).
  • Spaccanapoli: prendendo in affitto un’abitazione a Spaccanapoli, sarai probabilmente nel luogo che più ti racconterà l’anima e l’essenza di Napoli. Si tratta del decumano che va dai Quartieri Spagnoli al quartiere di Forcella, tagliando letteralmente la città di Napoli. Lungo il suo percorso troverai negozi, boutique, splendide chiese e case. Una vera e propria cartolina turistica, oltre che un luogo da non perdere assolutamente. Percorrendo Spaccanapoli, raggiungerai la Cappella di Sansevero, la Chiesa del Gesù Nuovo, il monastero di Santa Chiara, Piazza San Domenica Maggiore, Piazzeta Nilo e tanti altri luoghi di interessi.
  • Piazza e Chiesa del Gesù Nuovo: è una delle piazze più importante di Napoli, dove si trova la Chiesa del Gesù Nuovo, tipica costruzione del barocco napoletano, con marmi, decorazioni e dipinti. La leggenda vuole che sia stata costruita con pietre magiche. Nel centro vi si trova l’Obelisco dell’Immacolata, un monumento altissimo raffigurante la Madonna. In alcune ore del giorno, da una determinata posizione, un gioco di ombre e prospettive permette di vedere l’immagine della Morte in persona. Provare per credere!
  • Monastero di Santa Chiara: con il suo chiostro costituisce una delle costruzioni più belle del centro storico, oltre che una vera e propria oasi di tranquillità nel cuore di questa caotica città.
  • La Basilica di San Domenico Maggiore: sorge così, un po’ casualmente, nel mezzo del centro storico e lungo Spaccanapoli. Una delle piazzette principali della città, nella quale spicca il monumentale obelisco posto nel suo centro. Area totalmente pedonale, è una delle zone più carine dove sedersi e riposarsi dopo una lunga passeggiata nel centro, magari gustando un caffè o uno dei leggendari Ministeriali della famosa pasticceria Scaturchio.
  • San Gregorio Armeno: celebre stradina del centro storico, parallela di Spacca Napoli e di Via dei Tribunali. Famosissima per le sue botteghe artigiane di presepi nelle quali è possibile vedere esposte tantissime statuine che raffigurano, oltre che i classici personaggi del presepe, personalità della politica, dello sport e dello show business, oltre che icone di Napoli come Totò, Pino Daniele, Pulcinella e Maradona.
  • Metro di Toledo: progettata dal Catalano Oscar Tusquets Blanca, la stazione della metropolitana di Toledo è considerata una delle più belle del mondo. La sua spettacolare scenografia ha riferimenti al paesaggio e all’architettura locale. Scendere le sue scale mobili è un’esperienza davvero emozionante.
  • Napoli Sotterranea: rimaniamo sotto terra, ma per qualcosa di leggermente diverso. È la Napoli Sotterranea, un vero e proprio viaggio nell’antico ventre partenopeo, alla scoperta delle origini e dei cambiamenti che hanno segnato questa città nel corso dei secoli. Questi cunicoli risalgono all’epoca greca, quando venivano utilizzati per estrarre il tufo dal sottosuolo. I romani, invece, li utilizzarono come sistema per portare l’acqua alla città. Una rete funzionante fino al 1885. E poi, durante la Seconda Guerra Mondiale, questi cunicoli funzionarono da rifugio per la popolazione. Oggi sono visitabili e sono un must seen di Napoli. La Napoli Sotterranea apre tutti i giorni dalle 10 alle 18, il costo del biglietto si aggira intorno ai 10 euro.
  • Maschio Angioino: anche conosciuto come Castel Nuovo, è uno storico castello medievale e rinascimentale che domani la scenografica Piazza Municipio.
  • Teatro San Carlo: a due passi da Piazza del Plebiscito, il San Carlo è uno dei teatri più famosi e prestigiosi del mondo, oltre che il più antico teatro d’opera d’Europa ancora attivo.
  • Galleria Umberto I: galleria commerciale costruita alla fine del 1800, capolavoro in stile liberty a due passi da Piazza Plebiscito e via Toledo.
  • Capodimonte: museo voluto da Carlo di Borbone nel lontano 1738, ospitato nella reggia settecentesca, immersa in un immenso parco con un belvedere incredibile sulla città. Al suo interno opere di Tiziano, Botticelli, Raffaello e la stupenda “Flagellazione di Cristo” di Caravaggio.
  • Certosa di San Martino: certosa di Napoli situata al Vomero, accanto al Castel Sant’Elmo. Dal suo esterno, offre uno dei panorami più belli della città.

Case vacanze per tutta la famiglia a Napoli

Alloggi per coppie a Napoli

Il momento migliore per visitare Napoli

L’estate napoletana è molto calda, è vero, ma visitare Napoli in questo periodo permette di godere il centro storico in tutta tranquillità, senza le folle di turisti di altri periodo. E poi, se fa caldo, siamo sempre a due passi dal mare. Ad ogni modo, uno dei periodi preferiti per visitare Napoli è intorno ai mesi di settembre e ottobre, quando il prezzo medio degli alloggi a Napoli parte da circa 30€ a notte. Napoli è magica sempre, ma nel periodo natalizio di più, grazie alle sue luci, alle sue tradizioni, ai presepi di San Gregorio Armeno e ai suoi spettacoli pirotecnici di Capodanno. Capitoli eventi: sono molti, nel corso dell’anno, gli appuntamenti che coinvolgono la città di Napoli. Uno di questo è sicuramente il Maggio dei Monumenti, una rassegna culturale che prevede visite guidate, concerti, attività teatrali, mostre e iniziative che coinvolgono il centro storico. Un buon motivo per cercare subito un appartamento o una casa vacanza a Napoli.

Come arrivare alla tua casa vacanze?

  • In aereo: l'aeroporto internazionale di Capodichino è uno dei più importanti d'Italia, ben collegato a tutte le principali città italiane ed europee anche da voli low cost. Si può poi raggiungere il centro in taxi: attenzione agli abusivi, sali solo sugli autobus con il simbolo del Comune di Napoli! E poi in autobus, con la linea Alibus che ferma in centro e al porto, con partenze dalle 6.30 alle 23.30.
  • In auto: arrivando da nord si prende l'A1, l'autostrada del Sole. Da sud, invece, l'autostrada di riferimento è l'A3 Salerno Reggio Calabria. Arrivati a Napoli ci sono tutte le indicazioni del caso che vi porteranno in centro, al porto o in stazione, mentre per raggiungere la maggior parte dei quartieri sarà necessario prendere la tangenziale. Il pedaggio costa meno di 1€. Raccomandiamo, quando parcheggi in centro, di diffidare dei parcheggiatori abusivi.
  • In treno: la stazione di Napoli Centrale, nella nuova e modernissima Piazza Garibaldi, è una delle stazioni della linea di alta velocità, con i treni di Italo e Frecciarossa. Dalla stazione centrale potrai raggiungere anche tutti i paesi della provincia, fino al Vesuvio e la Costiera con la famosa linea Circumvesuviana. Negli ultimi anni, purtroppo, il servizio non si è rivelato sempre efficiente.
  • In nave: il Molo Beverello è il tuo punto di riferimento per partire alla volta delle isole come Procida e Capri, ma anche per raggiungere Sorrento, la Costiera e Palermo. Dal centro al porto ci si impiega circa un quarto d'ora in autobus!
  • Trasporto pubblico: per muoverti a Napoli avrai a disposizione diverse soluzioni. La metropolitana è in continua espansione ed è servita da tre linee che ti permetteranno di raggiungere praticamente tutta la città. Per risalire la collina, invece, ci sono le quattro funicolari: Chiaia, Montesanto, Centrale e Mergellina. Una soluzione molto comoda e un'esperienza divertente e autentica!

Non solo pizza: la cucina partenopea

Per descrivere la bellezza di Napoli si dice “vedi Napoli e poi muori”. Sicuramente, una volta visitata, morirai dalla voglia di tornarci e uno dei tanti motivi è costituito dalla sua pizza e dalla sua cucina. Ecco alcune delle specialità che dovresti provare durante la tua vacanza a Napoli.

  • Pizza: neanche a dirlo. La regina di Napoli. È nata qui e la pizza da queste parti è molto di più che un semplice piatto. È una vera e propria arte. Dove mangiare la migliore pizza di Napoli? La pizzeria storicamente più buona è Da Michele, unica sede nel quartiere Forcella. Mi raccomando: vietato chiedere pizze troppo elaborate. Qua fanno solo le tradizionali: margherita e marinara. E poi ci sono le pizzerie del centro storico, come Sorbillo, Il Presidente, Concettina ai tre santi. In queste pizzerie, come in molte altre, la pizza è così buona che soprattutto negli orari e nei giorni di punta è possibile trovare una lunga fila di persone in attesa di un tavolo. Non fatevi scoraggiare, aspettate con calma, magari spizzicando qualche “fritturina” napoletana come aperitivo.
  • Frittatina di pasta: tra le fritture di cui sopra, sua maestà è sicuramente la Frittatina. Si tratta di una polpetta di pasta e formaggio, impanata e fritta. Le sue origini risalgono a quando per non gettare la pasta del giorno prima le nonne e le mamme “riciclavano” gli avanzi in questo modo. La più buona? A detta di molti quella dell’Antica Pizzeria e Friggitoria Di Matteo, in via dei Tribunali.
  • Sfogliatella: il modo migliore per iniziare la giornata, il dolce probabilmente più rappresentativo di Napoli. Ripieno di ricotta e canditi, si divide in due tipologie: la riccia e la frolla. Da provare entrambe, prima di scegliere la propria “fazione”. La più buona di Napoli è quella di Attanasio, a due passi dalla stazione: sforna sfogliatelle calde per tutta la giornata. Mi viene fame soltanto a pensarci.
  • Caffè: una vera istituzione di Napoli, la “tazzulell’ e cafè”. Corto, cortissimo, cremoso, servito in una tazzina bollente, in modo che la temperatura del caffè rimanga alta. Oltre a essere buonissimo, il caffè da queste parti è un vero e proprio momento sociale.
  • Struffoli: dolce coloratissimo, tipico del periodo natalizio. Si tratta di palline di farina fritte e ricoperte di miele. Buonissime, potrai trovarle in tutte le pasticcerie, specie sotto Natale, insieme ad altri dolci della tradizione, come i “raffaiuoli” o i “datteri”.
  • Ragù: simbolo della cucina casalinga napoletana. È il cosiddetto piatto della domenica, quello che le donne di famiglia preparano il giorno della festa per pranzo. La sua preparazione è un vero e proprio rito che dura ore e ore, spesso iniziando la sera prima. Si tratta di un sugo di pomodoro lasciato insaporire per ore, bollendo (il verbo corretto sarebbe “pappuliare”, parola onomatopeica che ben descrive il suono del ragù) con la carne, solitamente costine, salsicce e carne di manzo. Con il denso sugo che si ottiene si condisce la pasta, tipicamente pasta corta come gli ziti. Nel pranzo domenicale napoletana, poi, la carne del sugo si mangia come secondo. Ma se non abbiamo la possibilità di essere invitati a pranzo da una famiglia napoletana, dove possiamo provare un vero ragù? Uno dei più famosi e autentici è quello della signora Elvira, del ristorante “La cucina di Elvira”.
  • Casatiello: rustico tipico del periodo pasquale. Si tratta di un pane impastato con pepe, strutto (sugna), cicoli, salame, formaggio e altri ingredienti. Come spesso accade ai piatti tradizionali, ogni famiglia custodisce la propria ricetta. Che, curiosamente, è sempre buonissima.
  • Babà: dolce da forno napoletano a forma di fungo. La sua storia (o leggenda) è piuttosto particolare. Si dice che questo dolce derivi addirittura da un dolce polacco, il "babka pnczowa", successivamente chiamato baba dai francesi. Trasformato in “babbà” dai napoletani. Secondo il mito, un re polacco, suocero di Luigi XV di Francia, era solito dilettarsi in cucina ma, non avendo i denti, decise di ammorbidire questo dolce nel rum e nello sciroppo. Storia a parte, dove si può assaggiare un buon babà a Napoli? Uno dei più buoni è quello di Salvatore Capparelli, in pieno centro storico. Prendi un bel vassoio di dolci da portare via come souvenir: sarà uno dei ricordi più dolci che porterai con te della tua casa vacanze a Napoli!