Appartamenti in affitto a Barcellona

Scelta di Case vacanze a Barcellona

Case vacanze economiche a Barcellona

Trova appartamenti a Barcellona da 18€ a notte e risparmia fino al 50%. Appartamenti in centro, Case vacanze sulla Rambla e Barceloneta: scegli dove alloggiare, confronta gli affitti, anche da privati, e preparati alla tua vacanza! Su Hundredrooms troverai alloggi nelle zone emblematiche di Barcellona. Come Plaza de Catalunya, il punto più centrale della città, ben collegato con tutti i luoghi di interesse, ideale se hai a disposizione solo un weekend a Barcellona, oppure la Rambla, la strada più famosa di Barna che ti porterà fino al mare, animata ogni giorno da turisti da tutto il mondo. O ancora il Barrio Gotico, per immergerti nella parte più antica della capitale catalana. Qualunque sia la tua zona preferita dove alloggiare a Barcellona, hai a disposizione migliaia di soluzioni differenti per la tua casa vacanza a Barcellona. Tutto quello che devi fare è inserire la data del tuo soggiorno e il numero di persone: in pochissimi istanti ti mostreremo tutte le offerte di affitti a Barcellona, che potrai filtrare in base ai servizi preferiti e ordinare in base al prezzo. Ti diamo la possibilità di avere gli appartamenti economici a Barcellona in una sola finestra, in modo che tu possa confrontare sempre i prezzi migliori del web, senza diventare matto rimbalzando da una pagina all’altra. Prenota subito e preparati alle bellezze che questa città ha da offrirti: dal Camp Nou, casa di una delle squadre di calcio più forti della storia, al Museo di Picass, passando per la Sagrada Famiglia o la Casa-Museo Gaudì. . E se vuoi sapere qualcosa in più, ecco a te qualche consiglio utile per il tuo viaggio. Sei pronto? A trovare un alloggio per le tue vacanze ci pensa Hundredrooms!

Dove alloggiare a Barcellona

Barcellona è una città ricchissima di appartamenti e alloggi vacanze, costituendo una delle città più importanti della Spagna, al pari di Madrid e Valencia. Inoltre è la capitale dell’omonima provincia e della Comunità Autonoma Catalana. Questa particolarità ne fa una delle città culturalmente più interessanti da scoprire: la tradizione catalana è costantemente presente in ogni piccolo dettaglio: anche i cartelli stradali, per fare un esempio, sono scritti in lingua catalana. Le bellezze di questa città attraggono ogni anno più di 40 milioni di passeggeri che passano per l’aeroporto del Prat: il terzo nella classifica europea degli aeroporti con più viaggiatori. Un mix di culture che, insieme alle bellezze artistiche, fa di Barcellona una città da visitare almeno una volta nella vita. Un’altra cosa da sapere è che questa città si divide in 10 distretti, 10 barrios. Ti presentiamo brevemente i più famosi in modo che, sulla base dei tuoi interessi, possa sapere in quale di questi ti piacerebbe cercare il tuo appartamento low cost a Barcellona.

  • Ciutat Vella: è il barrio che include tutto il centro storico. Alloggiando qui sarai davvero a due passi da zone importanti come la Plaza de la Catalunya, La Rambla, la Fuente de Canaletas, oltre che alle mete dello shopping, come il centro commerciale El Corte Inglés. Ma questo barrio non è solo centro storico: comprende anche tutta la zona del Barrio Gotico, fino alla famosa Barceloneta, passando per alcuni luoghi fondamentali come la Cattedrale di Barcellona, il Museo Picasso e il Parc de la Ciutadella. Come avrai capito, questo è senza dubbio il barrio che offre di più sia a livello culturale, con tutte le mete più importanti, sia come alloggi turistici.
  • Eixample: è il barrio centrale della città a livello geografico ed è diviso perfettamente a metà in Eixample Esquerra e Eixample Dreta. Questo quartiere è nato durante l’espansione industriale che ha coinvolto questa zona durante il XIX secolo e oggi comprende alcune delle attrazioni principali della città. Per citarne alcune, la Sagrada Familia, La Pedrera, detta anche Casa Milà, l’Auditorio de Barcelona la strada più importante di Barcellona: la Avinguda Diagonal. Altro luogo interessante: il famoso Mercato domenicale de Sant Antoni, uno dei 7 mercatini di Barcellona assolutamente da non perdere.
  • Sants-Montjuïc: un’altra zona strategica, nel sud della città, ricca di possibilità di alloggio e di abitazioni per i turisti. Sants è la vera e propria porta d’ingresso alla città, molto ben collegata all’aeroporto. Montjuïc invece è una collina che offre, dal suo parco, una bellissima vista di tutta la città. Oltre a ciò, in questa zona sono concentrate alcune delle principali attrazioni di Barcellona, come il Museu Nacional d’Art de Catalunya e la Fundacion Joan Mirò, oltre che il Castell de Montjuïc.
  • Les Corts: è il distretto del Camp Nou, la casa del leggendario Futbol Club Barcelona, semplicemente il “Barça”, dove si trova il Museo del Fùtbol; anche se non siete appassionati di calcio, merita una visita! L’anima sportiva di questo distretto, comunque, convive con quella universitaria: è qui che si trova la Ciutat Universitaria in tutti i suoi dipartimenti. Insomma, se stai per andare a vedere una partita di Messi e compagni, o se semplicemente vuoi andare a fare visita a un tuo amico che studia a Barcellona, questo è il posto giusto dove cercare il tuo appartamento.
  • Gràcia: è il distretto più piccolo della città, che comprende la Placa de la Villa con il suo famoso campanile, la Torre de rellotge. Ma soprattutto, è la casa di Park Guell, disegnata da Antoni Gaudi.
  • Sant Martí: è la zona delle spiagge della città. Sì, perché Barcellona non è solo arte, cultura e musei. Questa città attira turisti da tutto il mondo, specie in estate, anche per il suo mare. Oltre alle spiagge, merita una menzione l’areo del Poblenou, una delle più visitate.
  • Sarrià-Sant Gervasi: si estende a ovest della città, sopra le sierra de Collserola. Tra i suoi luoghi di interesse ricordiamo El Parc d’Atraccions Tibidabo e l’Observatori Fabra. Per raggiungere questa zona, diversa dal resto della città ma comunque molto carina, potrai usufruire della Funicolare del Tibidabo. La Torre de Bellesguard separa la collina dalle strade della “Zona Alta” di Barcellona. La via Augusta è la principale arteria stradale del distretto più ricco della città, mentre i barrios di Calvet e Tuset si distinguono per la loro vita notturna: Otto Zutz, Barroko’s e Luz de Gas sono i nomi di alcune delle discoteche più famose. Se come prima cosa sei in cerca di divertimento, questo è il posto giusto per cercare l’alloggio perfetto per la tua vacanza a Barcellona.

Alloggi per coppie

Il momento migliore per andare a Barcellona

Ogni momento è buono per immergersi nelle bellezze che questa città ha da offrirti. Tra spiagge e musei, ogni tipologia di turismo è adatta alla città di Barna (sì, sarebbe questo il “soprannome” corretto di Barcellona, “Barça” si usa solo per la squadra di calcio). Non esiste una vera e propria “alta” o “bassa” stagione, il livello di turismo è sempre piuttosto alto, con la sola stagione primaverile a costituire un incremento di affluenza di turisti: inutile dire che la temperatura media intorno ai 15 gradi di aprile influisce e non poco su questo dato. Ad ogni modo, Barcellona non cessa mai di offrire opportunità interessanti ai turisti: concerti dei migliori artisti a livello mondiale in locali come il Razzmatazz, partite del Barça (che dal 2007 ha sempre raggiunto, ogni anno, almeno i quarti di finale di Champions League), feste come quella di San Juan, oltre che, ovviamente, tutte le attrazioni turistiche come la Sagrada Familia o il Park Guell. Ad ogni modo, al contrario di ciò che si potrebbe pensare, non è una città cara, per niente. Affittare un appartamento vacanze a Barcellona non arriva mai a costare molto di più di 14€ a notte, grazie a una delle più vaste offerte di alloggi di tutto il paese. Il prezzo medio, a sua volta, è relativamente basso, aggirandosi intorno a 24-26€. Chiaro, ci possono essere delle variazioni durante l’anno. Nel periodo compreso tra settembre e febbraio si assiste a una calo di prezzi di circa il 20%. Ecco perché una buona idea potrebbe essere quella di visitare la città durante la “bassa stagione” o prenotare il tuo alloggio vacanze con un po’ di anticipo, per essere sicuro di trovare sempre gli affitti più economici.

La Sagrada Familia e altri monumenti da vedere

  • Sagrada Familia: parlando di Barcellona, una delle prime cose che vengono in mente è sicuramente lei. Simbolo della città, oltre che patrimonio dell’Unesco, la Sagrada Familia è stata progettata da Antonio Gaudì. La sua costruzione, iniziata nel 1882, prosegue tutt’oggi. Si tratta dell’esempio più importante dell’architettura moderna catalana, oltre che della seconda chiesa più visitata di tutta Europa, superata sollo dalla Basilica di San Pietro
  • Parque Güell: ancora un’altra opera nata dal genio di Gaudì. Questo parco si trova alle falde del monte Carmelo e venne inaugurato nel 1926. La particolarità di questo luogo è la totale integrazione tra architettura e natura, che fanno di questo parco un posto unico al mondo.
  • Casa Milà: anche conosciuta come La Pedredra, completa il podio delle grandi opere di Antoni Gaudì. Costruita all’inizio del XX secolo, Casa Milà condivide diversi aspetti con la Sagrada e il Parco. Ad esempio, le forme ondulate della sua facciata, vera e propria firma di Gaudì. Casa Milà si trova al numero 92 del paseo de Gràcia, dove ogni anno accoglie più di un milione di visitatori.
  • La Rambla: è una delle passeggiate più famose al mondo, oltre che uno dei luoghi più frequentati di tutta Barcellona. La Rambla collega Plaza Catalunya con il porto antico della città, dove si erge la stata di Cristofolo Colombo. I suoi 1,2 chilometri di lunghezza si popolano di persone ogni giorno, anche grazie ai tanti negozi: qui troverai sia grandi brand dello shopping, come Nike, H&M; e Mango, sia piccoli bar e negozietti caratteristici. Attento solo alle trappole per turisti!
  • Barrio Gotico: si estende al nord est della Rambla ed è la parte più antica della città, il suo centro storico. Anche se il suo aspetto è cambiato molto dopo il XIX secolo, molti luoghi emblematici sono rimasti intatti. La Cattedrale di Barcellona è una delle attrazioni principali della zona, insieme alla Plaza de San Jaime o al famoso Call, il quartiere ebraico della città.
  • Montjuïc: è una collina a sud della città, sulla quale si trovano alcuni dei punti più interessanti di Barcellona. Posto a circa 170 metri sopra il livello del mare, questa zona ospita il Palacio Nacional, la Fuente Magica, i Giardini di Joan Maragall e tanti altri posti interessanti, come il Castillo de Montjuïc, la fortezza che presidia il monte.
  • Camp Nou: è lo stadio del F.C. Barcelona, che detiene il record come stadio più capiente d’Europa (quinto nella classifica mondiale). Venne inaugurato nel 1957 e da allora è diventato uno dei templi più importanti del calcio, ospitando anche due finali di Champions League. Al suo interno è possibile visitare il museo, molto suggestivo. Il Barça è parte integrante della cultura di questa città e conoscere la sua storia e il suo ruolo è certamente un modo interessante per conoscere la Catalunya.
  • Barceloneta: è il quartiere marinaio della città, una zona molto turistica negli ultimi anni. In questo barrio si trovano la Playa de Sant Sebastià e la Playa de la Barceloneta, due tra le spiagge più frequentate.
  • Museo Picasso: contiene la collezione più vasta e completa al mondo, con più di 4000 opere di Pablo Picasso.
  • Fundacion Joan Mirò: come il museo di Picasso, questa fondazione possiede più di 10'000 opere di Mirò, tra quadri, sculture e molto altro. Da vedere.
  • Casa-Museo Gaudì: lo avrai capito, Gaudì è uno dei personaggi chiave di Barcellona, e questo edificio è stato realmente la sua casa per quasi 20 anni. Dal 1963 viene utilizzato come museo sulla vita dell’architetto e contiene una grande collezione di opere disegnate dall’architetto.
  • Plaza de Cataluña: in pieno centro di Barcellona, questa piazza è il punto che unisce il distretto di Eixample con la parte più antica della città. Vero cuore pulsante della città, è da qua che partono La Rambla e el Paseo de Gràcia.
  • Plaza de España: costruita in occasione dell’Expo del 1929, è ora uno dei luoghi simbolici della città.
  • Pueblo Español: è un museo architettonico, molto pittoresco, che con più di 100 edifici mostra in scala reale quello che era un tipico paese spagnolo.
  • Palacio de la Musica Catalana: auditórium che dal 1997 è patrimonio dell’umanità.
  • Arco del Triunfo: come Parigi, anche Barcellona ha il proprio arco di Trionfo, anche se la sua costruzione non ha motivi militari ma civili: venne costruito nel 1888 in occasione dell’Esposizione Universale.
  • Aquarium: si trova nella zona del Porto Vecchio di Barcellona, tra il lungomare e la Barceloneta. Un vero e proprio tuffo nella fauna marina, con più di 11'000 esemplari.
  • Puerto de Barcelona: è il porto con il più alto traffico navale di tutto il mediterraneo, il quarto del mondo.
  • Avenida Diagonal: la strada che letteralmente taglia in diagonale la città, costituendo uno dei più importanti nuclei commerciali di Barcellona.
  • Tibidabo: è il punto più alto della sierra de Collserola e offre un panorama impressionante della città.
  • Parque de Attraciones de Tibidabo: se viaggi con bambini, un giro da queste parti è d’obbligo. Si tratta di uno dei pionieri nel campo dei parchi divertimenti, essendo il più antico di Spagna e il terzo a livello europeo.

Gastronomia catalana e piatti tipici

Trattandosi di una città incastrata tra la montagna e il mare, la cucina di Barcellona combina ingredienti di terra e mare. Non viene considerata una delle cucine più innovative del paese, tuttavia alcuni dei piatti tipici di questa zona sono sicuramente da provare.

  • Pa amb tomàquet: altro non è che pane con pomodoro, olio e sale. Semplice e buono, questa pietanza nasce dalla grande trazione panettiera della zona, con il pane di San Jorge che costituisce una delle varietà più popolare.
  • Coca: ancora il pane a farla da protagonista, in questo caso sotto forma di focaccia street food. Si trova di diversi gusti, è abbastanza economica ed è un ottimo spuntino.
  • Arroz Parellada: anche conosciuto come paella parellada è un piatto a base di riso. Di fatto una paella mista, con la caratteristica di avere i frutti di mare completamente sbucciati e la carne senza ossa.
  • Panellets: dolce tipico Catalano, tradizionalmente da mangiare il primo novembre, festa di tutti i santi. Sono praticamente dei biscotti, disponibili in vari gusti, ma i classici sono composti principalmente da mandorle.
  • Crema Catalana: ovviamente, non ha bisogno di presentazioni. Crema pasticcera con uovo e caramello. Ma assaggiata nel posto giusto, a Barcellona, avrà un sapore diverso rispetto a tutte quelle che avete mangiato finora. Provare per credere.

Come muoversi a Barcellona

Essendo, come avrai capito, una città molto turistica, Barcellona è ben attrezzata per offrire la possibilità di spostarsi da una parte all’altra. I trasporti pubblici da queste parti sono molto famosi per la loro efficienza, oltre che per essere particolarmente accessibili a livello economico. A Barcellona potrai trovare autobus, metro, taxi, funicolare e anche le “golondrinas”, una sorta di gondole che ti porteranno da una parte all’altra della costa. Facciamo un passo indietro: la prima linea di cui probabilmente avrai bisogno per arrivare a Barcellona è la R2, che collega l’aeroporto con la stazione di Sants. Una volta lì, per muoverti nella città, avrai a disposizione diverse linee che collegano tra loro zone importanti: la numero 22, da Piazza Catalunya al Tibidabo è una di queste. Discorso metropolitana: La linea L1 attraversa tutta la città di Barcellona, mentre la L4 si occupa dell’area nord della città, partendo dal barrio 22 fino a Santa Coloma de Gramanet, passando per la Barceloneta e il Barrio Gotico. Per godere del panorama della città, invece, il consiglio è quello di prendere la funicolare della torre di San Sebastien o di Montjuïc, utile per raggiungere i luoghi più alti della città. L’intero tragitto dura 10 minuti circa e costa 15€ a/r. Ah, un’altra cosa caldamente consigliata, anche per una questione di eco-friendly, è di girare Barcellona in bicicletta o a piedi. Un’esperienza che certamente non dimenticherai. Se hai deciso di alloggiare in uno dei nostri appartamenti in centro a Barcellona, tutte le attrazioni principali saranno a due passi da te e non avrai nessun problema a raggiungerle. Buon viaggio. Divertiti!